Poco vento e molto equilibrio per l'Italia Cup

Tanto sole, poco vento e molto equilibrio nella prima giornata dell'Italia Cup delle Classi Laser, al Poetto. Due prove disputate a fatica, con 5-7 nodi da sud che non perdonavano errori in partenza e scelte tattiche rischiose. Nella classifica 4.7 un tentativo di allungo di Flavio Caterbetti (2-3) e Lucia Nicolini (6-1), ma il vincitore della prima prova, Stefano Palamara, risalirà da metà gruppo non appena potrà scartare il DNF della seconda.

Battaglia tra i Radial, con i primi quattro - Guido Gallinaro, Matteo Franciolini, Francesca Frazza e Alberto Tezza - raccolti in nove punti. Nel Laser Standard sono al comando due che conoscono molto bene il Golfo degli Angeli: Enrico Strazzera (1-3) e Leonardo Piras (2-2), entrambi dello Yacht Club Cagliari, precedono Marco Benini, Giovanni Saccomani e Zeno Gregorin.

Nonostante il poco vento, si pensava di far disputare una terza prova ed affrontare con maggiore tranquillità le altre due giornate. Ma il primo campo era un po' troppo lungo e le flotte hanno impiegato molto tempo per arrivare al traguardo. Niente da fare.

Per la domenica le previsioni parlano di condizioni non molto diverse da quelle del primo giorno, ma il Comitato di regata - con un pizzico di ottimismo - spera di dare il via alla terza prova alle 11,30.