Schirru, medaglia persa per una firma a Marsiglia

Una medaglia sicura - d'oro, quasi certamente - buttata in mare per una firma: nella Med Cup Windsurf 2015 a Marsiglia, categoria Techno 293 Espoir 7.8, Enrica Schirru ha dimenticato di lasciare un autografo sul registro delle uscite ed è stata squalificata nella seconda prova, vinta davanti alla francese Zoe Coiro e a Giorgia Speciale.

Inutile la vittoria nella terza e ultima prova: con la zavorra (non scartabile) della squalifica, l'atleta del Windsurfing Club Cagliari ha chiuso la regata con 35 punti (2-DSQj-1), all'ottavo posto. Oro per Giorgia Speciale (1-2-2), argento per Coiro (6-1-7), bronzo per un'altra francese, Jeanne Penel (9-3-5).

Enrica Schirru e Giorgia Speciale

Perdere per una distrazione di questo genere brucia, chiaramente, ma sarà utile come esperienza per altri impegni importanti. Enrica può consolarsi con la consapevolezza di potersi battere alla pari - specie in giornate di vento forte - con l'amica Giorgia, che ha al collo un bel carico di medaglie d'oro.

Il Windsurfing Club Cagliari era presente a Marsiglia anche con Carlo Ciabatti nella classe RS:X: per lui un 6° posto (primo degli italiani, davanti a Tomasello ed Evangelisti) con 36 punti raccolti con questi piazzamenti: 10-6-1-11-(12)-8. Podio tutto francese, con Pouliquen, Ghio e Le Bosq.

Le classifiche complete della Med Cup 2015 (in formato pdf) sono sul sito dello Yachting Club de la Pointe Rouge di Marsiglia.