Sette medaglie ai Nazionali Under 16 al Poetto

Dopo il grande Mondiale in Olanda e in attesa degli Europei di ottobre in Spagna, la squadra Techno 293 del Windsurfing Club Cagliari si tiene in condizione rastrellando medaglie ai Campionati nazionali Under 16, disputati al Poetto. I soliti nomi (sul podio Cittadini, Onali, Maggetti, Vacca e Ciabatti, con in più l'ottimo argento di Enrica Schirru) e la piacevole sorpresa di un bronzo nella classe Tika.

La manifestazione organizzata dalla Lega Navale Italiana di Cagliari su delega della Federazione Italiana Vela, con la collaborazione del Windsurfing Club Cagliari, ha assegnato martedì 15 titoli in otto flotte, per un totale di 539 ragazzi e ragazze in mare. Chiusura in bellezza col maestrale fra i 15 e i 20 nodi, dopo la perturbazione che nel fine settimana aveva guastato un po' la festa.

Le classifiche complete sono sul sito della manifestazione, ma vediamo i piazzamenti dei nostri. Nel Techno Under 17 maschile, titolo nazionale per Michele Cittadini (sei primi su sette prove) e argento per Mattia Onali, con Andrea Schirru 4°, Alberto Costa 5°, Luca Puzzoni 17° e Gianluigi Mamusa 18°. Fra le ragazze, vince Marta Maggetti davanti ad Elena Vacca; al 5° posto Anna Vittoria Cortese.

Nell'Under 15 Carlo Ciabatti vince l'ultima prova e acchiappa il bronzo, alle spalle del siciliano Antonino Cangemi (argento mondiale) e di Luca Di Tomassi; Stefano Virdis ha chiuso al 19° posto, 27° Giovanni Benoni, 30° Federico Pisano. Nella classifica femminile vinta da Giulia Alagna (Canottieri Marsala) il miglior piazzamento è l'8° posto di Chiara Cambarau, con Rebecca Sego 9ª.

Nell'Under 13 femminile Enrica Schirru è stata l'unica a battere in una prova Giorgia Speciale, argento Under 15 a Medemblik, ed ha chiuso al secondo posto, a soli 3 punti dall'oro; bronzo per Aurora Baldi, che completa un terzetto di ragazze al comando della classifica assoluta di categoria. Quarto il campione maschile, Federico Vetro (Albaria); settimo Davide Meloni per il Windsurfing Club Cagliari.

Si diceva dei Tyka: Silvia Mura e Jan Maccioni si sono tolti la soddisfazione di vincere la prima prova e alla fine hanno conquistato il bronzo con due punti di vantaggio sul secondo equipaggio del Windsurfing Club Cagliari, Federico Budroni e Virginia Ganna; 12° posto per Jacopo Barbera e Matteo Bigozzi.

La Terza Zona può festeggiare anche per la vittoria di Francesco Murgia (Yacht Club Cagliari) nel Laser 4.7: due punti di vantaggio su Riccardo Bendandi (Ravenna) e Roberto Pollara (Torbole), al termine di una regata molto combattuta.

Alla cerimonia di premiazione era presente anche Carlo Croce, presidente della Federazione Vela, che ha confermato l'impegno per l'Under 16: “È una categoria in cui la FIV ha investito tanto e che ci ha dato risultati di grandissimo prestigio a livello internazionale. Sono molto contento di avervi visto qui a Cagliari così numerosi per un evento tanto importante. Spero che voi tutti possiate proseguire con questo bellissimo sport. Il mio desiderio è che continuiate a regatare con la voglia, la passione e il divertimento che avete dimostrato qui. Cagliari offre un campo di regata meraviglioso e l'organizzazione è stata molto efficiente”.